Salute

Sclerosi multipla: sperimentazione del metodo Zamboni in partenza

da la Nuova Ferrara del 22-12-2011

L´interrogazione dei consiglieri regionali del Pdl Mauro Malaguti e Galeazzo Bignami che chiedevano lumi sul perché dei ritardi della sperimentazione della terapia Zamboni per curare e contrastare la sclerosi multipla (l´avvio era previsto per novembre), è stata trasformata in un ordine del giorno firmato da tutti i capigruppo e votato ieri dal consiglio regionale. Viene confermata la copertura economica già decisa per «il progetto di studio sulle efficacia e sicurezza del tratamento con angioplastica vemosa sui pazienti affetti da sclerosi multipla» e sollecita «lo steering comitive e i comitati etici a completare le procedure di loro competenza». «Ora – commenta Malaguti ci sono i presupposti per partire al più presto. Se la sperimentazione porterà l´evidenza scientifica che il metodo Zamboni è efficacie, Ferrara potrà diventare un centro di eccellenza mondiale e un trampolino di lancio per il nostro polo ospedaliero che att! irerà cervelli e malati che sperano di guarire». «Nelle prossime settimane – ha assicurato l´assessore regionale alla sanità Lusenti – il comitato tecnico-scientifico di neurologi si esprimerà con una valutazione finale sul progetto, quindi potremo iniziare ad arruolare i pazienti». Lusenti ha dichiarato di aver incontrato il professor Zamboni anche la scorsa settimana: «Lo studio è stato finanziato dalla Regione con 180 mila euro ed è condiviso da 19 centri che hanno deciso di aderire alla sperimentazione» su una coorte di 700 pazienti. Il costo della sperimentazione sarà attorno ai 2,8 milioni di euro.

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Un commento

  1. Questa decisione contribuirà a far star bene tantissima gente….la sanità risparmierà tanti soldi ad oggi utilizzati per attenuare i danni causati dalla sclerosi multipla soldi che potranno essere utilizzati per tante necessità. Se vogliamo contribuire a risanare lo Stato questa è la strada giusta, con queste decisioni può rinascere una nuova e sana classe politica, grazie a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close