Italia

Blocco della Sardegna. La protesta continua, ingenti spiegamenti di forze dell’ordine. Occupato anche il comune di Carbonia

Blocco della Sardegna. La protesta continua, ingenti spiegamenti di forze dell'ordine. Occupato anche il comune di Carbonia
Porto di Olbia, Isola Bianca- foto Matteo Mascia

Sardegna, continua la protesta del l ‘popolo delle partite Iva’, ‘movimento anti-Equitalia’, autotrasportatori, Movimento pastori sardi, ‘Sardegna in movimento’, ‘Commercianti e artigiani liberi’. Cagliari è praticamente sotto sequestro, bloccati infatti tutti gli i ingressi da ovest, porte d’accesso a porto commerciale e passeggeri, mentre  qualche mezzo pesante presidia l’ingresso del porto canale. Per ora non si è registrato nessun incidente a Cagliari ma il presidio delle forze dell’ordine e massimo e costante.


Sono permanenti i presidi dei Tir sulla Ss 130 al bivio di Elmas (Ca), dove i camionisti occupano pacificamente lo svincolo chiedendo solidarieta’ agli automobilisti, cosi’ come ad Iglesias, dove proseguono i blocchi, sempre sulla Ss 130 all’ingesso della citta’, al bivio di Musei e Villamassargia.

Isolata invece Sant’Antioco, dove al km zero della Ss 126 un blocco impedisce ad auto e camion di attraversare il ponte sull’istmo per raggiungere il paese sull’isola. Nessun problema ad Oristano dove permane un presidio di circa 15 tir nell’area portuale, che pero’ non crea disagi alla circolazione. A Nuoro si registra un presidio sulla Sp 38 e uno sulla Ss 1231 dcn al km 71, anche qui senza particolari disagi alla circolazione.



Da qualche minuto il popolo delle partite iva ha occupato il comune di Carbonia.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close