EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gli studi sui farmaci “nascosti” dai ricercatori

LONDRA. Una rivista medica britannica ha scritto che un numero preoccupante di studi sui farmaci sono stati nascosti dai ricercatori e che la mancata pubblicazione di  questi dati potrebbe minacciare la sicurezza dei malati.

Lo studio pubblicato dalla prestigiosa rivista medica BMJ ha riscontrato che meno della metà degli studi finanziati dagli Istituti Nazionali di Sanità Statunitensi sono stati pubblicati in una rivista scientifica entro trenta mesi dal loro termine.

L’agenzia sanitaria degli Stati Uniti spende ogni anno circa 3,5 miliardi dollari sponsorizzando oltre 100.000 trials clinici in tutto il mondo.

Precedenti studi avevano verificato che da un quarto a metà dei trials clinici non vengono pubblicati per vari motivi, tra cui la paura delle case farmaceutiche che potrebbero vedersi danneggiate le vendite, il disinteresse delle riviste alla pubblicazione di risultati negativi e gli accademici paurosi di pubblicare i risultati che contraddicono la loro ipotesi iniziale.

Fonte:
http://www.ctv.ca/CTVNews/Health/20120104/bmj-publication-bias-drug-studies-120104/ # ixzz1iruR0nJ8

About the author

Alessandro Rasman, 48 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com