Un mare di ricette

La cassoeula, il caldo secondo invernale

La cassoeula, il caldo secondo invernale

Proseguiamo la nostra carrellata di cibi preparati in onore di Sant’Antonio abate. Ecco la cassoeula, cioè un piatto ricco a base di verza e di maiale. E’ una ricetta tipica della Lombardia che ha molte varianti che riguardano l’utilizzo delle spezie, della carne d’oca e via dicendo . Questa è la “nostra” versione.

Ingredienti:

1 chilo e mezzo di verza
200 grammi di salamini o luganega
2 piedini di maiale
1 orecchia di maiale
300 grammi di cotenna di maiale
2 cipolle
2 carote
1 costa di sedano
100 grammi di pancetta
400 grammi di costine di maiale
vino bianco q.b.

Lessiamo per circa un’ora le cotenne tagliate a pezzi, i piedini di maiale e l’orecchia scoliamolo e mettiamo da parte. Portiamo a bollore dell’acqua salata e sbollentiamo i salamini per circa 10 minuti.

Affettiamo la cipolla, le carote ed il sedano e soffriggiamoli nella pancetta per qualche minuto poi uniamo anche le cotenne a fettine e le costine. Giriamo bene, sfumiamo col vino, aggiungiamo acqua calda fino a coprire il tutto e  mettiamo il coperchio. Mondiamo la verza, tagliamola a pezzi, lessiamola in poca acqua e poi mettiamo sia la verza che i salamini sbollentati nel tegame dove stanno cuocendo le costine e le cotiche. Mescoliamo bene, saliamo e lasciamo cuocere col coperchio. La cassoeula dovrà cuocere circa 40 minuti, serviamola calda dopo aver eliminato il grasso affiorato in superficie.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close