Italia

Lunigiana: esplode un tratto del metanodotto. 10 feriti, gravi 2 operai

Tresana (Massa Carrara), Lunigiana,  paura e terrore per una esplosione probabilmente  a causa della rottura di un metanodotto provocata dalla manovra di un escavatore. L’esplosione è avvenuta nel tratto di metanodotto  La Spezia-Parma,intorno alle 14 in località Barbarasco. Per ora sembra che  il numero dei feriti sia quello di   10,  ma continuano le operazioni di soccorso per verificare i danni subiti dagli edifici. 3 le abitazioni distrutte. Per i 10 feriti, 7 risultano aver riportano lievi conseguenze, mentre 3 sono gravi. Questi ultimi tre sono gli operai che stavano lavorando alla conduttura e che sono stati investiti dall’esplosione. Due degli operai sono stati trasportati all’Ospedale di Pisa con l’elisoccorso Pegaso, mentre gli altri feriti all’Ospedale di Pontremoli.


Il piu’ grave e’ l’addetto alla ruspa che avrebbe, stando ad una ricostruzione, accidentalmente sganciato la tubatura del metanodotto durante le operazioni di manutenzione sulla linea La Spezia-Parma che serve anche la Lunigiana. A provocare l’esplosione, con fiamme altre fino a duecento metri, e’ stato probabilmente una scintilla innescata dal motore della ruspa.
L’esplosione ha provocato un cratere di oltre 20 metri di diametro e 7 di profondita’.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close