EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Maltrattamenti e violenze in una scuola materna I piccoli venivano isolati in stanze buie

Maltrattamenti e violenze in una scuola materna I piccoli venivano isolati in stanze buieMaltrattamenti e violenze a bambini tra i tre e i sei anni in un asilo comunale di Anfo (Brescia).

I carabinieri della compagnia di Salo’ ieri per questo hanno arrestato in flagranza di reato una maestra. Schiaffi e pizzicotti  ai piccoli ospiti dell’asilo; alcuni venivano trascinati per i capelli, costretti con la forza ad ingoiare il cibo durante il pranzo.  Isolamenti in stanze buie e chiuse per ore e vessazioni. In particolare da quanto si appreso l’educatrice si sarebbe accanita sui bimbi considerati ribelli o “difficili”.

Questo il “metodo”, secondo quanto hanno riferito i carabinieri, della maestra bresciana di 52 anni, in una scuola materna comunale di Anfo, in valle Sabbia. La donna e’ stata fermata dopo settimane di osservazione tramite telecamere nascoste piazzate all’interno della struttura comunale. Erano 4, in particolare, i piccoli che venivano costantemente maltrattati dall’ educatrice.

Le indagini sono scattate a seguito di una segnalazione scaturita all’interno dell’asilo. Almeno una dozzina gli episodi contestati. Le indagini continuano per appurare eventuali complicita’. Obiettivo dei carabinieri, ora, sara’ ascoltare a fondo i genitori e i colleghi dell’educatrice.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com