EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Mette k.o. uno squalo tigre Attaccato in mare si difende a calci e pugni

Mette k.o. uno squalo tigre Attaccato in mare si difende a calci e pugni

Un giovane australiano di 26 anni, David Pickering, insegnante di snorkeling presso la Coral Bay Eco Tours, nell’Australia occidentale, si è trovato faccia a faccia con uno squalo tigre lungo ben tre metri e per difesa ha combattuto come una furia prendendolo a pugni e calci ed ha avuto la meglio.

L’istruttore si trovava ad un centinaio di metri dalla riva di Coral Bay, con un gruppo di persone alle quali stava facendo da guida, tra cui la moglie e il figlioletto.  “Mi sono girato ed ho visto lo squalo che mi azzannava”, racconta David, dalla stanza d’ospedale in cui è ricoverato “La forza dell’impatto era sufficiente per trascinarmi avanti e giù” Il giovane è stato attaccato frontalmente, ma ha cercato comunque di difendersi sferrando un pugno allo squalo, che lo ha ferito profondamente a un braccio. “L’ho preso a calci mentre tenevo il braccio ferito fuori dall’acqua”. Il giovane ha poi dichiarato che appena ripreso tornerà in acqua.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

Comments

  • PABLO 11 febbraio 2012 at 10:08 PM

    palle calci e pugni non si riesce a darli in acqua la forza atritto acqua lo impedisce…o: bisogna essere un maciste doppio per far danno

    Reply
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com