Italia

Roberto Straccia si cerca ancora e la Polizia Postale indaga su gruppi FB denigratori

Roberto Straccia: nessuna notizie. Riprendono le ricercheRoberto Straccia non è ancora tornato, le ricerche continuano e nessuno vuole “Mollare” ma crescono gli sciacalli o comunque persone che commettono errori gravi. Su FB oltre ai gruppi aperti per facilitare la ricerca del giovane è stato trovato un gruppo particolare,  Scommesse aperte: Roberto Straccia ucciso dagli amici o dalla madre, in merito è ovviamente intervenuta la polizia postale che ha aperto le indagini per capire chi sia il creatore di tale gruppo. A tal riguardo le forze dell’ordine ricordano che: “Ferma restando l’eventuale attivita’ d’indagine avviata dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, qualora ci si imbatta in un gruppo o pagina dal contenuto offensivo o provocatorio l’unica cosa da fare e’ non farsi trascinare dalla provocazione, ignorare e segnalare la pagina ai gestori del sito cliccando su “segnala pagina” (in basso a sinistra della videata Facebook), astenendosi dall’aderire a gruppi e soprattutto dal pubblicare commenti di qualsiasi tipo”.

Intanto sempre sul caso di Roberto Straccia, i volontari della Protezione civile della provincia di Fermo, si legge sul Resto del Carlino,  sono a disposizione delle forze dell’ordine di Pescara per collaborare, insieme ai volontari della Protezione civile della Provincia e del Comune di Pescara, alle ricerche di Roberto Straccia, i volontari in campo dovrebbero essere 50.

 

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close