EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sardegna: in Barbagia sono arrivati i Romani. Una nuova rivelazione archeologica

Sardegna: in Barbagia sono arrivati i Romani. Una nuova rivelazione archeologicaLa Barbagia è stata conquistata dagli antichi romani.  P In Sardegna nuove ricerche nell’aspro territorio della Barbagia rivelano una realta’ finora impensabile: quelle zone non furono affatto refrattarie alla civilta’ greco-romana.  Ci sono nuove ed inedite testimonianze archeologiche che  permettono  di riscrivere intere pagine della storia dell’isola. La scoperta è stata fatta dallo staff della nota archeologa Maria Ausilia Fadda. In Sardegna qualcuno ancora non riesce a crederci, ma i dati archeologici parlano chiaro: i Romani riuscirono a penetrare nel cuore della Barbagia, piu’ precisamente nell’insospettabile Supramonte di Orgosolo, dove nuove scoperte costringono a riscrivere un importante pezzo di storia. In localita’ Sirilo’, un immenso altopiano calcareo a oltre mille metri di altitudine, ore di cammino a piedi ancora oggi per raggiungere il centro di Orgosolo: qui, durante lo scavo di un villaggio nuragico si sono spalancate le porte per una nuova interpretazione di come andarono le cose al tempo dei Romani. Dalle fonti classiche sappiamo che i Greci e i Latini conoscevano bene la Sardegna. Le testimonianze di Erodoto, Diodoro Siculo, Strabone e, soprattutto, Pausania raccontano di popolazioni greche in fuga da Troia guidate da condottieri che si rifugiarono sui monti dell’isola. Notizie riprese nel Novecento che hanno creato tra le popolazioni della Barbagia il mito che nelle zone interne la colonizzazione romana, iniziata nel 238 a.C. durante la seconda guerra punica, sia stata respinta dalla forte resistenza degli stessi barbaricini, che non si sarebbero sottomessi. Ma la storia non e’ esattamente così dichiara la dottoressa Maria Ausilia Fadda, l’archeologa della Soprintendenza di Sassari e Nuoro che da decenni conduce scavi in quelle che sono considerate le aree piu’ impenetrabili della Sardegna.

Stay tuned a breve vi diamo tutte le notizie del caso

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

Rispondi a Seunese Annulla risposta

Comments

  • Seunese 6 gennaio 2012 at 10:09 PM

    Si va beh, ma quali sono questi dati archeologici?

    Reply