Un mare di ricette

Torta di Sant’Antonio abate, un friabile guscio di frolla ripieno di frutta e castagne

Torta di Sant’Antonio abate, un friabile guscio di frolla ripieno di frutta e castagne

La Torta di Sant’Antonio abate è uno dei dolci che tradizionalmente si preparano per il 17 gennaio, cioè per la festa di Sant’Antonio abate. Esistono numerose versioni, la nostra ha un friabile guscio di frolla ripieno di frutta di stagione e castagne passate. Ogni città vanta le sue tradizioni culinarie e sacre per onorare questo Santo protettore degli animali e capace di preservarci dal pericolo degli incendi.

Torta di Sant’Antonio

Ingredienti:
400 grammi di farina
1 uovo
1 bustina di lievito per dolci
100 grammi di burro
Vino bianco q.b.
1 pizzico di sale
Ripieno:
400 grammi di castagne bollite
4 amaretti
2 mele
2 cucchiai di zucchero
Vino bianco
1 limone biologico

Lasciamo il burro fuori dal frigorifero in modo che si ammorbidisca, mettiamo in una bacinella capiente la farina miscelata col lievito, l’uovo e il burro. Aggiungiamo il pizzico di sale e il vino per avere una pasta malleabile. Facciamo riposare l’impasto e tagliamo le mele a fette sottili mettendole a cuocere con lo zucchero e poco vino; passiamo al passaverdura le castagne lessate. Stendiamo la pasta, dividiamola in due parti e col primo disco ricopriamo una tortiera ben imburrata. Mischiamo le mele cotte, la scorza grattugiata del limone, gli amaretti sbriciolati e le castagne lessate. Riempiamo con questa crema la torta. Ricopriamo con il secondo disco chiudendo bene i bordi. Cuociamo in forno caldo per circa 30 minuti a 180 gradi.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close