EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Area Vestina: collaboratore scolastico accusato di abuso di minori

Adesca in chat una minorenne e abusa di leiGravissima accusa pende sul capo di un collaboratore scolastico. I  carabinieri della compagnia di Montesilvano (Pescara) su disposizione del Tribunale di Pescara avrebbero sottoposto a fermo un bidello ed infatti finisce ai domiciliari  un uomo di 58 anni, sposato, che lavora come bidello in una scuola primaria di secondo grado dell’area Vestina, nel pescarese. Secondo l’accusa il collaboratore scolastico ha abusato di due 13enni nel locale dell’istituto scolastico.


 In piu’ occasioni, riferiscono i carabinieri coordinati dal capitano Enzo Marinelli, l’uomo ha bloccato queste alunne e le ha palpeggiate, toccandole in particolare al seno. Oggetto delle sue attenzioni pure una terza ragazza che frequenta la stessa scuola, anche lei di 13 anni. In una occasione il bidello ha tentato di baciarla sulla bocca ma non ci e’ riuscito per la resistenza opposta dalla giovanissima studentessa-.


A far scattare le indagini e’ stata una segnalazione arrivata ai carabinieri dal dirigente scolastico, informato da alcuni genitori e insegnanti venuti a conoscenza di questi episodi.
L’attivita’ svolta dai militari dell’Arma ha consentito di accertare le attenzioni e i comportamenti ripetuti del bidello nei confronti delle vittime dall’inizio dell’anno scolastico.
Quando le ragazzine erano fuori dall’aula, il bidello le avvicinava, le toccava (al seno e alla schiena), le abbracciava anche con lo scopo di bloccarle, le baciava sulla guancia, e le accarezzava, accompagnando questi gesti a commenti e apprezzamenti sull’aspetto fisico delle 13enni. L’uomo ha anche chiesto alle giovani di seguirlo in locali appartati, ma i suoi inviti non sono mai stati accettati.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com