EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Atene brucia. L’austerity non piace. Il Parlamento si prepara, in piazza anche i Black Bloc. Manifesta anche Theodorakis

Grecia, è nuovamente guerriglia oltre 100mila i manifestanti, tutti contro il tremendo piano di  di austerity da 3,3 miliardi di euro, per ottenerne 130, che sara’ votato alle 23 dal Parlamento.

La rete minuto per minuto aggiorna la situazione e, come previsto arrivano i black bloc, lanciano bombe molotov e bombe carta, Atene è in fiamme, la polizia carica con lacrimogeni e quanto altro. Per ora pare ci siano solo due feriti tra i manifestati e qualche contuso tra le forze dell’ordine.

Intanto poco fa, un caffè della catena americana Starbucks e una filiale della banca greca Eurobank , in piazza Korai, vengono dati alle fiamme e qualche metro più in là alle spalle di piazza Syntagma la tensione è alta.


Anche il celebre compositore greco Mikis Thedorakis, 86 anni, autore delle musiche do ‘Zorba il greco’,  e’ unito ai manifestanti a piazza Syntagma ad Atene. Poco prima che iniziasse a parlare alla folla e’ stato interrotto dai gas lacrimogeni sparati dalla polizia. Una portavoce del musicista ha denunciato che gli agenti hanno sparato i candelotti direttamente verso la gente che si era riunita intorno a Thedorakis.


Mentre fuori Atene brucia in Parlmaneto il ministro delle Finanze greco Evangelos Venizelos ha ribadito che si debbono adottare le misure di austerity per 3,3 miliardi di euro per ottenere i 130 promessi da Bce, Ue e Fmi, e salvare cosi’ il Paese dal fallimento. “Oggi – ha detto il ministro – noi dobbiamo capire e persuadere i cittadini greci che quando si viene chiamati a scegliere tra il male e il peggio, si deve scegliere il male per evitare il peggio. La situazione e’ molto chiara. Stanotte a mezzanotte prima dell’apertura dei mercati il parlamento greco deve mandare il messaggio che la nostra nazione puo’ e vuole (sostenere l’accordo)”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com