Italia

Borsellino era consapevole. Lo dichiara il Colonnello Sinico

Borsellino era consapevole. Lo dichiara il Colonnello SinicoBorsellino sapeva e scelse di sacrificarsi. Sembra infatti che Paolo Borsellino fosse consapevole di quello che sarebbe accaduto e, a quanto pare aveva deciso di lasciare scoperto qualche aspetto della sua sicurezza personale esponendosi ai rischi possibili.


Una persona che pare essere stata, ai tempi, informata del fatto, secondo Sinico, era Girolamo D’Anna di Terrasini che era anche il confidente del maresciallo della Stazione di Terrasini morto suicida nel 95. Sinico ha confermato che a parlare con D’Anna, recluso a Fossombrone era andato insieme a Lombardo ed al comandante di Carini, Giovanni Baudo, ma solo Lombardo aveva parlato con D’Anna che gli aveva confidato l’idea del’attentato. D’Anna pare fosse anche un uomo d’onore vicino a Gaetano Badalamenti.  Sinico , durante la sua deposizione ha escluso che  vi fossero contrasti tra Borsellino e la sezione Anticrimine dei carabinieri di Palermo, sia le tesi secondo cui al magistrato fu nascosto dai carabinieri che fosse arrivato l’esplosivo per compiere l’attentato ai suoi danni. Ricordiamo per dovere di informazione che Umberto Sinico, è il colonnello dei carabinieri che ha deposto, come teste della difesa, al processo al generale dell’Arma Mario Mori e al colonnello Mauro Obinu, accusati di favoreggiamento aggravato a Cosa nostra per la mancata cattura di Bernardo Provenzano.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close