Economia

Emendamenti al dl Liberalizzazioni? Una valanga. Depositati al Senato 2400 testi

Le proposte del Governo dei Professori continuano ad essere emendate, è infatti una tempesta di emendamenti anche sul dl liberalizzazioni. Quelli depositati entro il termine delle 12 in Commissione industria al Senato sono 2.400.

Alcuni emendamenti sono firmati dai due relatori che annunciano delle proposte di modifica al decreto legge su banche e assicurazioni. Il relatore al provvedimento Simona Vicari (Pdl) annuncia l’intenzione di presentare delle proposte di ”sintesi” insieme all’altro relatore Filippo Bubbico (Pd) anche sulla separazione di Eni da Snam, ”puntando al recepimento della direttiva europea”. Insomma anche il dl Liberalizzazioni sarà combattuto, una simile valanga di emendamenti non si è mai vista.  Per quanto riguarda gli emendamenti presentati entro il termine scaduto oggi alle 12 dai gruppi parlamentari, Vicari sottolinea che ”l’interesse è lavorare insieme come relatore, essere portatori di obiettivi; vediamo tra gli emendamenti cosa c’è e cosa manca”. Stessa indicazione arriva da Bubbico: ”Esamineremo gli emendamenti per capire le finalità. Poi i gruppi ci faranno conoscere i loro orientamenti e, questo sarà importante, ascolteremo l’opinione del governo”. Tutte le proposte hanno ”identica dignità e autorevolezza”. Per il senatore del Pd, ”c’è da lavorare ma credo che il confronto, anche nelle prossime ore, possa mettersi bene”. Dei 2.400 emendamenti, aggiunge Vicari, ”la metà sono doppioni” quindi verranno accorpati e poi ”ci sarà una riscrittura da parte di noi relatori”.


Dall’Udc arriva l’invito a resistere alle spinte corporative. “Troppe categorie e troppe corporazioni stanno assediando partiti, noi chiediamo ai partiti che sostengono il governo di resistere a queste spinte corporative perché se ciascuno di noi fa da cassa di risonanza alle spinte corporative ci si impantana. Noi dobbiamo fare da cassa di risonanza al governo e dire no ai freni e alle resistenze”, ha rimarcato il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, a Cefalù (Palermo) per partecipare alla Winter School dei giovani dell’Udc.


Il Popolo della libertà, da parte sua, dà ”il proprio sostegno al decreto legge sulle liberalizzazioni” e ”conferma – fanno sapere il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri, il vicepresidente vicario Gaetano Quagliariello e il capogruppo in commissione Industria, commercio e turismo Enzo Ghigo – di voler concentrare il suo impegno teso a rafforzare e migliorare i contenuti del provvedimento su un numero limitato di questioni e dunque di emendamenti”.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close