EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ha un nome il cadavere rinvenuto a Camaldoli

Pietro Sanò, 47anni, l’uomo morto assiderato a Camaldoli, sulle alture di San Fruttuoso, soffriva di disturbi mentali ed era ospite del “Villaggio della Carità” che ha sede sotto la cava dove è stato rinvenuto il cadavere. Si era allontanato ieri mattina dalla comunità approfittando del fatto che gli ospiti del “Villaggio”  possono uscire liberamente . Forse Pietro voleva fare una  passeggiata, come era solito fare. A mezzogiorno, non vedendolo rientrare per il pranzo, è scattato l’allarme. Sul corpo si sono rilevati soltanto i segni della caduta. Tra le ipotesi anche quella che il decesso sia avvenuto per il freddo.

Secondo la ricostruzione dei tecnici sarebbe  scivolato su una lastra di ghiaccio,ed  è caduto in un dirupo  fratturandosi una gamba. Ha cercato disperatamente di trascinarsi verso un punto più riparato, ma la temperatura era troppo bassa e gli sono mancate le forze.

A scoprire il cadavere sono stati i tecnici della Provincia di Genova, sul posto per un sopralluogo date le avverse condizioni del tempo.

 

 

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com