Italia

Meteo previsto per il 6 ed il 7 febbraio. Ancora neve e ghiaccio

Si riportano dal sito della Protezione Civile i bollettini meteo per il giorno 6 ed il giorno 7 febbraio.
FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 6 FEBBRAIO 2012
Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia, Basilicata centro-meridionale, Calabria e Sicilia settentrionale ed orientale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse sulle restanti regioni meridionali e su Marche, Abruzzo, Molise, zone di confine orientali dell’Umbria e sui settori settentrionali della Sardegna.
Nevicate:
– a quote di pianura sulle regioni centrali peninsulari e su Puglia garganica e Campania settentrionale, con apporti al suolo generalmente deboli o localmente moderati sul Gargano; al di sopra dei 100/300 metri sulla Sardegna settentrionale e localmente fino alla pianura;
– al di sopra di 200-300 m su resto Campania, Basilicata e Puglia centrale; al di sopra di 300-500 metri su Puglia meridionale e Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati;
– al di sopra dei 500-700 m sulla Calabria meridionale e Sicilia, con apporti al suolo moderati.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni nevose.
Temperature: senza variazioni di rilievo, con diffuse gelate, specie al centro-nord.
Venti: forti dai quadranti settentrionali su Liguria, alto Adriatico, con ulteriori rinforzi di bora sul Triestino e su tutte le regioni centro-meridionali.
Mari: molto mosso o localmente agitato l’Adriatico; localmente molto mosso il Tirreno centro-meridionale settori orientali; generalmente agitati gli altri mari, o localmente molto agitati il Mare di Sardegna e lo Ionio al largo.
FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 7 FEBBRAIO 2012
Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio, su Emilia-Romagna orientale, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania orientale, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale ed orientale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse su resto Emilia-Romagna, Liguria di levante, Appennino toscano, Umbria orientale, Lazio orientale e meridionale, Sardegna e restanti regioni meridionali, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate:
– a quote di pianura sulle regioni centro-settentrionali peninsulari e su Puglia garganica e Campania settentrionale ed orientale, con apporti al suolo generalmente moderati; al di sopra dei 100/300 metri sulla Sardegna settentrionale e localmente fino alla pianura, con apporti deboli;
– al di sopra di 200-300 m su resto Campania, Basilicata e Puglia centrale, con apporti da deboli a moderati; al di sopra di 300-500 metri su Puglia meridionale e Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati;

– al di sopra dei 500-700 m sulla Calabria meridionale e Sicilia, con apporti al suolo moderati.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni nevose.
Temperature: senza variazioni di rilievo, con diffuse gelate, specie al centro-nord.
Venti: forti dai quadranti settentrionali su Liguria, alto Adriatico, con ulteriori rinforzi di bora sul Triestino e su tutte le regioni centro-meridionali; localmente forti occidentali sulla Sicilia.
Mari: agitati il Mare e il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale e l’alto Adriatico; generalmente molto mossi gli altri mari.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy