Italia

Omicidio Stradale: verso una legge

Dovrebbe essere quasi pronta la nuova norma, quella che inserisce un nuovo reato penale: l’omicidio stradale

La pena, a quanto si apprende andrebbe dagli   8 a 18 anni, per chi uccide qualcuno mentre e’ alla guida in stato di ebbrezza per effetto dell’alcol o di sostanze psicoattive.
Lo ha reso noto il ministro per lo Sviluppo, le Infrastrutture e i Trasporti, Corrado Passera nel corso di un’audizione alla Commisione trasporti della Camera. Rispondendo ai deputati, Passera ha poi precisato che “si rende opportuna una riflessione” sull’introduzione dell’omicidio stradale.


“E’ un tema – ha sottolineato – che va approfondito guardando al quadro europeo”. Per l’istituzione del nuovo reato e’ comunque opportuna una riflessione “sia in relazione a una comparazione con quanto accade in ambito europeo, tenuto conto che un divieto assoluto di riconseguire la patente di guida, ovvero il divieto di circolazione alla guida di autoveicoli e motocicli sul territorio nazionale appare unica nel suo genere in tutto il territorio europeo e potrebbe risolversi in pregiudizio della liberta’ di circolazione, sia in relazione al puntuale criterio di delega di cui all’art.2 comma 2 lettera C che fa riferimento espresso ai principi di ragionevolezza, proporzionalita’ e non disriminazione nell’ambito dell’Unione Europea”. “Quello che e’ importante – ha spiegato il ministro – e’ che l’impunita’ non puo’ essere tollerata. E’ socialmente inaccettabile che chi uccide qualcuno guidando sotto lo stato di ebbrezza o di sostanze stupefacenti ritorni casa. Credo che sia obiettivo comune eliminare qualcosa che offende il comune sentire”.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close