Italia

Oristano: probabile chiusura dell’IPSS Galileo Galilei per una settimana. Continuano i disagi agli impianti

Oristano: al Galileo Galilei non funziona la caldaia, gli studenti abbandonano l'istitutoOristano, freddo costante e mancanza ripetuta della corrente elettrica all’IPSS Galileo Galilei di Via Amsicora. La struttura dell’Ex Frassinetti questo anno proprio non funziona! Mattinata di disagi e lotta studentesca. Oggi, ci raccontano degli studenti, la situazione era tragica, mancava la corrente elettrica con il conseguente stop ai riscaldamenti. I giovani hanno misurato la temperatura degli ambienti scoprendo che al piano terra c’erano 14 gradi, mentre a quello superiore tra i 12 e 13 gradi e nell’aula informatica addirittura 11 gradi! Questa volta i giovani hanno immediatamente contattato il dirigente scolastico, il dottor Fiori e chiesto la presenza urgente nell’istituto dell’assessore alla pubblica istruzione ed edilizia scolastica Serafino Corrias.

I disguidi tecnici all’impianto elettrico però non creano solo gli stop ripetuti alla caldaia che dovrebbe riscaldare l’istituto ma anche e sopratutto altri disagi, uno tra tutti? L’impossibilità di accesso a scuola degli studenti disabili, perchè ovviamente ascensori e altri impianti tecnologici senza elettricità non possono funzionare.


Da quel che ci raccontano, è in corso un incontro tra comitato studentesco, dirigente scolastico e assessore provinciale, da quel che ha riportato uno studente presente alla seduta, le lezioni all’IPSS dovrebbero essere fermate per una settimana circa o almeno sino a che i tecnici delle squadre della Provincia non trovano un rimedio ai guasti dell’impianto elettrico.

Intanto qualcuno ci fa notare un fatto particolare, dinnanzi al portone dell’Istituto sosta la storica vicepreside, Alessandra Cannas, che a quanto pare non è stata convocata alla seduta.

Continua l’odissea di uno degli istituti scolastici, della Provincia di Oristano   di recente ristrutturazione.


Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

2 Commenti

  1. Meno male che il nuovo istituto doveva essere migliore! Tra un po anche i tramezzi in testa!! Ribelliamoci per la nostra sicurezza nelle scuole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close