EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Palermo: per gelosia Carabiniere uccide ex moglie. Tragedia alla Palermo Falde

 “Papà ha ucciso la mamma e si è suicidato sparandosi in testa”.Una telefonata al 118 così. Lei ha 11 anni, sente i rumori, i botti degli spari, entra nella camera da letto e trova padre e madre sul letto, lei respira ancora ma ha il petto sfondato, chiama il medici e porta la sorellina piccola in camera sua.

Follia.

Accade alla stazione dei carabinieri “Palermo Falde” di via Giordano Calcedonio, all’Acquasanta. Rinaldo D’Alba, 39 anni, appuntato in servizio alla stazione, lei è  Rosanna Siciliano, 37 anni. I due erano separati e, per discutere si erano chiusi a chiave nella ex camera matrimoniale. Marito e moglie si erano conosciuti nel 95, lui di Bari in servizio a Palermo, lei palermitana doc di Borgonuov0, si sposano e nel 1999 nasce la prima figlia, poi una separazione e la riconciliazione e la nascita della seconda figlia e, una nuova separazione.  Il giudice aveva affidato a lei l’alloggio di servizio. Lui dormiva in un altro appartamento della caserma.

La tragedia è avvenuta poco prima delle 19 a causa di una sorta di gelosia morbosa D’Alba ha impugnato la sua 9×21 e ha sparato 4 colpi contro la ex moglie, poi si è ucciso.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com