Italia

Rossella Urru: 120 giorni di prigionia, 4 mesi. Ancora appelli e fiaccolate

Rossella Urru è
Rossella Urru Libera! Manifestazione 7 dicembre 2011 Oristano. Foto Mediterranews

Rossella Urru, 120 giorni di prigionia, silenzi e fitte trattative diplomatiche eppure della giovane cooperante internazionale poco o nulla ancora si sa. Certo sono rincuoranti le parole del Presidente Napolitano, ora la famiglia sa che la giovanissima Rossella per lo meno sta “bene”. Ma gli appelli continuano e, dopo l’intervento sanremese della Cucciari pare che l’attenzione si sia momentaneamente risvegliata, i media hanno ripreso a dare qualche notizia e persino il web è fervente.


In ogni caso oltre alle iniziative dei singoli si leva nuovamente la voce delaa commissione Pari opportunita’ della Provincia di Cagliari che  lancia un appello ”affinche’ si continui a compiere ogni sforzo diplomatico per giungere al piu’ presto alla liberazione di Rossella Urru, Ainoha Fernandez de Rincon e Enric Gonyalons, cooperanti nei campi Saharawi in Algeria rapiti da oltre 120 giorni”.


”Per mantenere viva l’attenzione sulla vicenda la commissione Pari opportunita’ – afferma la presidente Mariangela Pedditzi, esprimendo piena solidarieta’ e vicinanza alla famiglia – ha deciso di dedicare un pensiero e ricordare Rossella Urru all’inizio di tutte le iniziative pubbliche che ha in programma”. A breve partiranno dei seminari territoriali e su ogni locandina ci sara’ la scritta ”Rossella Urru libera”. Mentre in un piccolo centro della provincia di Nuoro, Ortueri, la Croce Verde organizza per domenica 26 Febbraio una fiaccolata con incontro previsto in Corso Umberto,  fronte asilo ore 17:00.


Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close