EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Allenatore pedofilo chiede la castrazione chimica

Gianluca Mascherpa, l’allenatore di pallavolo  ha confermato le accuse di abusi sui minori, fatti che gli sono costati l’arresto il 9 marzo scorso. L’uomo di 49 anni,  finito in carcere nell’ambito dell’inchiesta condotta dai carabinieri di Trezzano sul Naviglio (Milano), adescava ragazze minorenni sul web, avvalendosi di falsi profili creati su diversi social network, presentandosi come un quindicenne .

Detenuto a San Vittore, difeso dall’avvocato Andrea Marini, ha spiegato di essere in cura da un professore e psicologo che lavora presso il carcere di Bollate (Milano) e ha chiesto di essere trasferito in questo penitenziario, poiche’ ha detto di essere ”malato”. Ma la sua richiesta ‘estrema’  davanti al gip di Milano è  quella di sottoporsi a castrazione chimica, richiesta che non potrà in alcun modo essere presa in considerazione dal gip, il quale però dovrà decidere se trasferirlo o meno a Bollate.

Mascherpa ha precisato comunque di aver ”sempre rifiutato incontri di persona”con le ragazze conosciute tramite i social network, ma ”purtroppo – ha aggiunto a verbale – nel virtuale scatta in me un meccanismo di eccitazione”.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com