EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Costa Concordia: e se nel naufragio ci fosse qualcosa di segreto? Alcune piste

Un pò ovunque si continua a parlare del disastro di Costa Concordia, e non sono pochi quelli che, forse perchè amanti del complottismo o forse semplicemente perchè cercano una nuova verità ipotizzano tanto altro, insomma deve esserci un motivo dello strano comportamento di Francesco Schettino, di quell’inchino e di quella strana velocità  e sopratutto ci deve essere un qualche motivo addirittura sulla sua presenza in plancia dato che la rotta era automatica. Secondo Uno notizia, qualcosa di strano c’è. Sulle motivazioni del perchè fosse in plancia Schettino non ha mai dato una risposta sensata ed addirittura secondo i più la manovra di Schettino non aveva un senso turistico.


Se su quella nave ci fosse qualcosa fa nascondere?  Se ci fosse droga? Se ci fosse Shaboo? E sopratutto se si volesse portare quella merce in Toscana? Magari lanciandola su quegli scogli? Su Uno notizie si legge di una probabile pista russa.
«Sui casinò a bordo delle navi da crociera – spiega un addetto alle sale giochi di una compagnia italiana – si accettano giocate dei passeggeri solo in denaro contante. Tutte banconote “fresche” che arrivano in enorme quantità da varie parti del mondo durante ogni navigazione, con controlli relativamente limitati, specialmente in acque extraterritoriali.»

Per il criminologo Federico Varese, docente a Oxford ed autore del recente “The Russian Mafia”, la presenza di una forte oligarchia di potere intorno a Vladimir Putin ha costretto i mafiosi locali ad estendere il proprio raggio d’azione sull’estero, puntando «prevalentemente su gioco d’azzardo e riciclaggio».


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com