Italia

E’ Uranio. Scoperto il killer silenzioso dei pastori di Perdasdefogu

E’ Uranio. Una piccola certezza, una delle tante che probabilmente per i più non andava nemmeno tanto dimostrata. Ora però a dichiararlo è un Procuratore, non un politico,non un ambientalista, non un’associazione, un un comitato-

”Sulle ossa di 12 pastori riesumati sono state trovate tracce di Torio radioattivo”. Lo ha detto all’Adnkronos il procuratore di Lanusei (Ogliastra), Domenico Fiordalisi, titolare dell’indagine sull’uso di munizionamento radioattivo nel Poligono Interforze del Salto di Quirra di Perdasdefogu. Il dato non eclatante ma fortemente atteso lo si apprende in merito agli esami effettuati si corpi di 18 pastori riesumati di Perdasdefogu e Villagrande Strisaili nei mesi scorsi.


Il ritrovamento del Torio radioattivo e’ stato confermato dagli esami in diversi laboratori italiani su 12 campioni di ossa di pastori che pascolavano le greggi all’interno del Pisq in una zona ad alta intensita’ militare, mentre e’ assente in quelle dei pastori che non pascolavano nella zona ad alta densita’ militare.

Intanto il pm ha iscritto sul registro degli indagati anche il sindaco di Perdasdefogu Walter Mura, ”per aver diffuso false affermazioni di tipi sanitario” e ”ostacolo aggravato a indagin su disastro ambientale”.

L’Uranio a Perdasdefogu c’è.


Che l’Uranio sia foriero di morte è chiaro, nessuno lo può più nascondere, sono 698 i casi di tumore e altre gravi malattie che riguardano militari che hanno prestato servizio in missioni all’estero. Il dato e’ stato comunicato dal colonnello medico Roberto Biselli nella seduta del 22 febbraio scorso alla Commissione d’inchiesta del Senato. E quelli che magari hanno contratto patologie derivate da Uranio sebbene abbiano prestato servizio solo in Italia quanti sono?

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close