EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Morto il pittore Alberto Sughi

Se ne è andato un grande  pittore romagnolo Alberto Sughi . I funerali si terranno martedi’ a Ruffio nel cesenate.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa con profonda commozione la triste notizia della scomparsa di Alberto Sughi, ha espresso insieme alla moglie la partecipazione al dolore della famiglia in un messaggio in cui ricorda i legami di antica, limpida e genuina amicizia: “Da tempo egli affrontava gravi sofferenze con fermezza e dignita’.


Con Sughi, scompare con lui un artista tra i piu’ sensibili e operosi dell’Italia repubblicana, che aveva saputo affermare e sempre coltivare un suo stile peculiare, restandovi fedele pur nell’apertura a nuove tendenze e suggestioni di ricerca espressiva. Sughi e’ stato anche uomo di costante impegno civile e democratico, attento al ruolo e alle vicende della politica, coerente con i suoi ideali di progresso.

Sughi era nato a Cesena nel 1928, pittore autodidatta,  diventa uno dei maggiori artisti italiani della generazione che esordisce agli inizi degli Anni Cinquanta. Alberto Sughi, si trasferì a Roma nel 1948, dove frequenta il gruppo artistico del `Portonaccio´, composto da artisti quali Marcello Muccini e Renzo Vespignani, che lo influenzeranno per le sue ricerche successive. Nel 1951 il rientro a Cesena, e lo sviluppo di uno stile realista a sfondo sociale.

Nel 1994, Sughi  ha ricoperto l’incarico di presidente dell’Ente Autonomo Esposizione Nazionale Quadriennale d’Arte di Roma e, nel 2005, ha ricevuto il premio `De Sica´, destinato a personalità di rilievo nel campo delle arti, della cultura e delle scienze.

La camera ardente è allestita a Villa Toniolo da lunedi 2 aprile  dalle 8 alle 18 mentre i funerali si terranno a Ruffio, nel cesenate, martedì alle ore 15.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION