EsteriItalia

Colombia, giornalista francese preso in ostaggio dalle Farc

Un giornalista francese e’ stato preso in ostaggio in Colombia dopo uno scontro a fuoco tra le forze governative e i ribelli delle Farc.

Lo ha riferito il ministro degli esteri, Alain Juppe. “Siamo al corrente delle circostanze in cui e’ accaduto il fatto. Il giornalista – ha detto Juppe, senza svelarne l’identita’ – e’ stato preso nel corso di uno scontro molto duro, con vittime, tra truppe colombiane e Farc”. L’attacco e’ avvenuto sabato nel dipartimento di Caqueta, nel sud del Paese.


Il giornalista si chiama Romeo Langlois e lavora per France 24. Langlois, 35 anni, è un freelance con anni di esperienza nella regione e ieri era  a lavoro per conto della tv all news francese France-24. Il ministero della Difesa di Bogotà lo ha identificato come “un corrispondente di guerra” residente in Colombia che ha lavorato per diversi media tra cui il quotidiano francese Le Figaro. Un funzionario del ministero degli Esteri francese ha detto di essere in contatto con la famiglia.
Nell’imboscata sono rimasti uccisi tre soldati e un poliziotto, mentre si sono perse le tracce, insieme al giornalista, di quattro militari e un poliziotto colombiani.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close