Italia

Giallo di Villapiana Esclusa ipotesi di omicidio-suicidio ma duplice omicidio Uccisi padre e figlia Moglie in stato di choc

Il giallo che si è aperto a Villapiana, centro della costa ionica calabrese, nelle ultime ore della giornata di ieri, pare escludere l’ipotesi di  omicidio-suicidio, come gli stessi inquirenti avevano ipotizzato in un primo momento. Si tratterebbe invece,  molto piu’ probabilmente, di  un duplice omicidio.  Le vittime, padre figlia, sono state uccise a colpi di un fucile. Si tratta di Vincenzo Genovese, agricoltore di 67 anni e della figlia Rosa, di 26. Domenica Ruggiano, 54 anni, madre e moglie delle due persone uccise, e’ ricoverata all’ospedale di Rossano con una ferita ad una gamba ed in forte stato di choc. 


La localita’ in cui e’ avvenuta la tragedia, una zona di campagna alla periferia di Villapiana, ha complicato le indagini svolte dai carabinieri del comando provinciale di Cosenza. Perfino l’orario dell’eccidio e’ stato stabilito, come una certa approssimazione, soltanto in tarda serata. Gli accertamenti medico-legali, infatti, fanno risalire ad un orario compreso fra le 11 e le 12 di stamane il grave fatto di sangue. Ad accorgersi dell’accaduto, verso le 20, e’ stato un passante, attirato da un cane che abbaiava con insistenza e che ha notato Genovese riverso a terra davanti alla casa. Pensando ad un malore, l’uomo si è avvicinato, ma, capendo che era stato ucciso, ha chiamato i carabinieri. Scattato l’allarme, sul posto si sono precipitati gli inquirenti che hanno trovato il cadavere di Vincenzo Genovese sul patio dell’abitazione, mentre la figlia Rosa giaceva esanime all’interno della casa.

Domenica Ruggiano, in stato di incoscienza, era adagiata su un letto. Le indagini dei carabinieri, che avrebbero individuato il presunto responsabile, e che sarebbero in possesso dell’arma che ha sparato, un fucile da caccia di Genovese, sono concentrate sulle frequentazioni di Rosa Genovese ed in particolare su una persona che al momento e’ ricercata. Domenica Ruggiano, date le sue condizioni psicologiche, non sarebbe stata in grado di fornire indicazioni precise su quanto accaduto, ma soltanto elementi frammentari.  Questo ha complicato l’attivita’ degli inquirenti che sembra comunque escludere che il duplice omicidio sia opera della ‘ndrangheta.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close