Italia

Luni: durante esercitazione muore il tenete di Vascello Vincenzo Simonini

Ennesima morte sul lavoro, questa volta sul servizio.

Un sommozzatore della marina militare e’ morto durante un’esercitazione nella piscina della stazione elicotteri di Luni.

Il militare è il tenente di Vascello Vincenzo Simonini, 37 anni, era originario di Massarosa (Lucca) ed era sposato. Durante l’immersione, mentre si preparava a svolgere l’attivita’ di assistenza subacquea in vasca, e’ stato colto da malore: un arresto cardiaco, hanno riferito i medici. I sanitari del 118 hanno provato a rianimarlo per circa un’ora.


Nella nota diffusa dalla Marina si legge che la morte del tenente di Vascello Simonini è avvenuta durante una s imulazione di ammaraggio con elicottero Helo dunker

Simonini, spiega la Marina, ”si era immerso, come gia’ altre volte, per svolgere la normale attivita’ di riscaldamento che precede l’attivita’ addestrativa, quando improvvisamente ha smesso di rispondere ai richiami dei colleghi. L’anomalia ha richiamato l’attenzione del personale preposto all’assistenza sanitaria che e’ intervenuto immediatamente verificando la mancanza di funzioni vitali”.

L’Ufficiale era un pilota di elicottero brevettato OSSALC (Operatore subacqueo del servizio di sicurezza abilitato ai lavori in carena) in servizio presso il 5* Gruppo della Stazione Elicotteri della Marina Militare di Luni.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close