Medit...errandoSocietà

Primo maggio con “Ciro” A Salerno una mostra del dinosauro italiano meglio conservato al mondo

Un ponte del primo maggio veramente straordinario a Salerno,una mostra  di oltre 4.000 anni di storia del territorio salernitano e l’esposizione di un rarissimo cucciolo di dinosauro: “Ciro”.


Il 1 maggio la mostra  presso la Biblioteca della stessa Soprintendenza archeologica di Salerno presenta il corpo di quel Scypionis Samniticus che per ben 110 milioni di anni è rimasto conservato intatto. Ciro, questo il soprannome del piccolo dinosauro alto poco piu’ di 20 centimetri che fu ritrovato nel 1980 a Pietraroja, in provincia di Benevento. E’ un miracolo della paleontologia, una vera e propria star presso la comunita’ scientifica internazionale con il suo scheletro conservato perfettamente, gli organi interni e i tessuti molli pressoche’ integri.

Altra iniziativa è la mostra “Dopo lo tsunami Salerno antica”, che sbarca nelle sale del Museo Archeologico di Paestum. Piu’ che una esposizione e’ un affascinante viaggio nel tempo attraverso i millenni, un itinerario che ripercorre le tappe piu’ significative della storia di Salerno e del suo territorio con l’intento di restituire al grande pubblico testimonianze archeologiche per lo piu’ inedite.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close