Esteri

Sotto stretta sorveglianza i produttori di tabacco: nuove regole e un anno di tempo

 La Food and Drug Administration ha pubblicato i nuovi criteri stabiliti per i produttori di tabacco.  Vige l’obbligo di segnalare la presenza e la quantità di ognuno dei 20 elementi chimici presenti nelle sigarette  o nel tabacco che sono associati al cancro, alle malattie polmonari e ad altri problemi di salute.  La FDA richiede alle aziende di proporre le informazioni in un formato consumer-friendly entro il prossimo aprile. Un anno di tempo dunque per regolamentare il commercio mortale del tabacco.

Gli ingredienti più sotto inchiesta sono ammoniaca, monossido di carbonio e formaldeide.

Sono state identificate  93 sostanze chimiche dannose o potenzialmente dannose presenti nei prodotti del tabacco. Per un primo grande passo, l’agenzia ha selezionato i 20 più dannosi da regolamentare entro l’anno prossimo, dopo di chè, verranno vagliati i restanti.

Grazie ad una legge del 2009 infatti, la  FDA ha pieno potere di regolamentare una serie di aspetti di marketing del tabacco e della sua produzione, anche non può comunque vietare la presenza della nicotina nel prodotto.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close