EconomiaEsteri

Ue lancia ultimatum all’Italia per le normative dei gas fluorurati: solo due mesi di tempo

Ultimatum della Commissione Ue all’Italia sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici. L’ Italia  deve adeguarsi alle norme sui gas fluorurati, i potenti gas serra presenti nei circuiti di raffreddamento, nelle apparecchiature contenenti solventi, negli impianti di protezione antincendio e negli interruttori ad alta tensione. Se l’Italia non dara’ risposte soddisfacenti entro due mesi, rischia di finire davanti alla Corte europea di giustizia.

I gas fluorurati  sono quelli dei condizionatori d’aria, dei frigoriferi e delle schiume isolanti. Usati come sostituti di sostanze che distruggono l’ozono come i clorofluorocarburi (CFC), gli idroclorofluorocarburi (HCFC) e gli halon, i gas fluorurati hanno un elevato potenziale di riscaldamento del pianeta, in alcuni casi migliaia di volte superiore a quello della famigerata CO2. Contrariamente a quanto previsto dal regolamento Ue, l’Italia non si è adeguata alle normative. L’Italia non ha notificato neppure le sue regole in merito alle sanzioni applicabili in caso di violazione delle disposizioni del regolamento.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close