Italia

Carpi: 250.000 euro di debiti uccidono Luigi Bignardi, imprenditore

Carpi provincia di Modena, un nuovo martire della crisi. A uccidersi è un ex imprenditore del settore tessile-abbigliamento, Luigi Bignardi, 68 anni. Bignardi  si è impiccato venerdì mattina nel suo appartamento a Carpi, dove viveva solo. L’uomo ha lasciato una lettera per moglie e figli in cui faceva riferimento a un debito di 250.000 euro accumulato anche nei confronti di Equitalia. L’uomo aveva rilevato con il figlio, alla fine degli anni Ottanta, l’azienda Centertex e l’aveva trasformata in una ditta produttrice di tessuti per la vendita diretta. Aveva poi lasciato l’attività al figlio e si era dedicato all’edilizia, quindi aveva cambiato settore rilevando un prosciuttificio.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close