EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La dignità vale più della vita. Si uccide per una cartella esattoriale. Pozzuoli

Le cartelle del fisco continuano ad uccidere, specie quelle consegnate dall’esattore. L’Italia ha ormai  moltissimi martiri della crisi.


L’ennesimo è a Napoli. Un 72enne di Pozzuoli, in provincia di Napoli, si è sparato alla testa con la sua pistola dopo aver ricevuto da qualche tempo una cartella esattoriale da 15mila euro. Soccorso immediatamente, l’uomo versa in gravissime condizioni. Ai suoi cari ha lasciato un biglietto per motivare il gesto estremo: “La dignità vale più della vita”.

L’uomo è ora ricoverato in condizioni disperate all’ospedale Loreto Mare di Napoli. E’ stato il figlio a riferire ai carabinieri che suo padre aveva ricevuto la cartella esattoriale, alcuni mesi fa. L’uomo vive a Pozzuoli (Napoli) mentre la sua officina, dove riparava barche, è a Napoli, in via Fedro, proprio lì dove ha tentato il suicidio e dove è stato trovato dal figlio.

L’anziano aveva l’abitudine di andare in barca il sabato mattina. Oggi però, quando i suoi familiari si sono accorti che le chiavi della barca erano in casa e che al telefono cellulare non rispondeva.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

Comments

  • Carolus 5 maggio 2012 at 5:10 PM

    Ditemi quale è il Paese in cui è il cittadino a dover dimostrare la propria buona fede , mentre lo Stato ritiene tutti evasori fiscali senza dimostrarlo ma solo per induzione o deduzione in base a parametri assurdi !

    Reply
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com