Italia

Lecce: muore dopo 50 giorni di sciopero della fame Popo Virgil Cristria

Lecce, muore un detenuto in sciopero della fame. L’uomo, dichiaratosi innocente era detenuto per reati contro il patrimonio.Dopo 50 giorni di sciopero della fame è morto.  Popo Virgil Cristria, 38 anni, di Bucarest, è deceduto nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, lo sciopero della fame lo ha ucciso? La procura leccese ha aperto una inchiesta. . Cristria era arrivato da Benevento nel carcere di Lecce alla fine del 2011 perché doveva scontare pene definitive che gli erano state inflitte per reati contro il patrimonio e la persona.  Da fine marzo Cristria era in sciopero della fame, voleva, sembra attirare l’attenzione sul suo caso. Dal primo giorno di sciopero Cristria non ha mangiato più chiedendo la sospensione della pena, che non gli è stata concessa.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy