Rubriche

Maggio mese di rinascita e rosario

Il mese di maggio è dedicato, dalla tradizione popolare, alla Madonna.

Maggio è il periodo della rinascita della natura, il momento in cui la terra si prepara per l’estate e gli alberi si riempiono di fiori e frutti. Dopo il freddo e la neve, si allungano le giornate e l’aria si fa più mite. Un mese di promesse, quindi come quelle che provengono dalla Madre del Figlio di Dio.


A Maggio si festeggia anche la pentecoste, spesso il Corpus Domini e la festa dello Spirito Santo. La Madonna è il primo fiore nato dopo la resurrezione ed inoltre è la figlia prediletta di Dio.

Per vivere appieno il mese delle rose si può dedicare un pensiero mariano come una preghiera ogni giorno; poi dovrebbe essere sempre recitato il rosario. Come facilmente desumiamo, questa antica preghiera deve il suo nome alle rose, che sbocciano in tutta la loro bellezza proprio a maggio.

La recita del rosario è una pratica antichissima che risale a San Domenico. Fu proprio lui a ricevere dalle mani di Maria il primo rosario da utilizzare come mezzo per convertire i non credenti.

In tutte le sue apparizioni, la Madonna incita alla preghiera e alla devozione del Rosario. A Fatima, sin dal 1917, anno della prima apparizione Maria invita a pregare perché la grande guerra potesse arrivare a concludersi velocemente. Durante le apparizioni di Medjugorie, Maria ha incitato a pregare almeno un rosario ogni giorno. Maria chiede di pregare con il cuore in modo fiducioso, abbandonandosi nelle mani di Dio. Molto devoto al Santo Rosario è il Papa Benedetto XVI, così come lo era stato in precedenza Giovanni Polo II che considerava il Rosario una preghiera per mantenere coese le famiglie.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close