Società

Marcello Fois come Giuseppe Dessì Lo scrittore sardo finalista allo Strega

Il 10 maggio a Benevento saranno resi noti i nomi degli autori in gara per il premio Strega. Fra i 12 finalisti anche Marcello Fois con il suo “Nel tempo di mezzo”, edito da Einaudi.


Fois si riconferma un grande scrittore con romanzo ambientato nella Sardegna del 1943.

In una terra martoriata dalla guerra e dalla miseria sbarca Vincenzo Chironi friulano con radici sarde. Ad aspettarlo il nonno che ripone in lui tanti sogni e speranze. Vincenzo si stabilisce in Sardegna ed inizia a sentirsi a casa ma la sua vita è sconvolta dal la potenza dell’amore. Quando incontra Cecilia, rimane folgorato dalla sua bellezza ed inizierà una lotta fra il sentimento e la moralità perché la donna è già stata promessa ad un parente di Vincenzo.

Un racconto avvincente dove si racconta della voglia di Vincenzo di conoscere sé stesso e le sue origini lontane dopo aver trascorso la sua infanzia in un orfanotrofio di Trieste.

“Nel tempo di mezzo” riprende le vicende famiglia Chironi che erano già state al centro del romanzo “Stirpe”. Una grande saga, ambientata in un’Isola dove anche il rumore della guerra giunge attutito, che ha fatto meritare a Marcello Fois di essere in lizza per il premio Strega.

Marcello Fois è nato a Nuoro nel 1960 ed è salito alla ribalta con il suo romanzo “Ferro recente” pubblicato nel 1992. E’ sceneggiatore televisivo, scrive per testate nazionali e per il teatro, con grande successo.Vive e lavora a Bologna.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close