Italia

Sant’Agata sul Santerno, ravennate. Insegnante precario accoltella un uomo. Dichiara: vado in carcere almeno mangio

La precarietà causa disperazione.  A Sant’Agata sul Santerno un insegnante precario di italiano di 48 anni, di Massa Lombarda, nel Ravennate, è stato arrestato per aver accoltellato un uomo. Secondo quanto si legge nella maggiori agenzie di stampa, l’uomo avrebbe spiegato agli agenti di essere disperato e senza soldi e che almeno in prigione avrebbe mangiato.L’uomo però dovrà rispondere di  di lesioni pluriaggravate e di porto abusivo di arma da taglio. La sua unica fonte di reddito è una pensione di 450 euro mensili.

L’insegnate è stato bloccato dopo aver accoltellato un uomo che usciva da un negozio. La vittima avrà 10 giorni di prognosi. L’insegnante al momento del fermo aveva in mano il coltello da cucina usato per l’aggressione.

Per ora l’uomo è in stato di fermo, l’uomo afferma di amare la vita altrimenti si sarebbe suicidato, perchè 450 euro non bastano per vivere. Tre giorni fa, sorpreso sul treno Bologna-Rimini senza biglietto e senza soldi, aveva minacciato il capotreno con un coltello da cucina. In quel frangente era stato identificato e denunciato a piede libero dalla Polfer una volta arrivato in stazione.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close