Salute

Sclerosi Multipla: l’antibiotico Minociclina potrebbe essere d’aiuto?

Nel gennaio scorso è stato pubblicato sul sito della rivista medica “Phlebology” un interessante articolo del flebologo australiano Dr. Paul Thibault intitolato “Sclerosi multipla: venulite cronico-infettiva cerebro spinale?“.

Secondo il Dr. Thibault, i risultati epidemiologici e geografici sulla prevalenza della sclerosi multipla indicano il coinvolgimento di un agente infettivo. L’articolo sulla patologia venosa associata alla SM descrive un’ipotesi che la patogenesi della malattia venosa potrebbe essere causata da un agente infettivo delle vie respiratorie come la Chlamydophila pneumoniae, che causerebbe una specifica venulite cronica persistente che colpisce il sistema venoso cerebro spinale. La diffusione secondaria dell’agente inizierebbe attraverso il sistema linfatico coinvolgendo in particolare la vena azygos, le vene giugulari interne e le vene vertebrali.

L’ipotesi elaborata dal Dr. Thibault propone dei meccanismi attraverso i quali una vasculite venosa infettiva potrebbe provocare specifici danni neurali con gli effetti metabolici, immunologici e vascolari osservati nella sclerosi multipla. L’ipotesi descritta sarebbe compatibile con molti dei fattori noti della patogenesi della SM e fornirebbe quindi un quadro di riferimento per ulteriori ricerche su un’eziologia venosa della malattia.

Secondo l’autore, se la sclerosi multipla fosse il risultato di una venulite infettiva cronica piuttosto che di una sindrome che coinvolge malformazioni venose congenite trunculari sarebbero allora richieste delle terapie aggiuntive (antibiotici) oltre all’angioplastica attualmente in uso per ottimizzare i risultati.

In merito a questa interessante ipotesi proposta dal Dr. Thibault abbiamo fatto qualche ricerca nella banca dati “PubMed” sull’uso dell’antibiotico “minociclina“, farmaco comunemente utilizzato contro l’agente infettivo Chlamydophila pneumoniae.

Abbiamo trovato diversi studi effettuati negli ultimi dieci anni, per lo più su modelli animali, dove si è potuto trovare un effetto neuroprotettivo di questo antibiotico nella sclerosi multipla.

Incredibilmente in seguito non è stato poi portato avanti alcuno studio randomizzato su vasta scala. Che sia forse a causa del suo basso costo (€ 4,95 a scatola) poco remunerativo per le case farmaceutiche?

Per i più interessati, ecco una selezione degli studi sulla minociclina nella SM pubblicati nell’ultimo decennio:

Eur J Pharmacol. 2012 May 2.
Minocycline up-regulates the expression of brain-derived neurotrophic factor and nerve growth factor in experimental autoimmune encephalomyelitis (La minociclina regola il fattore neurotrofico derivato dal cervello e il fattore di crescita nervosa nell’encefalite allergica sperimentale).
Chen X, Ma L, Jiang Y, Chen S, Zhu C, Liu M, Ma X, Zhu D, Liu Y, Peng F, Wang Q, Pi R.
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0014299912003779

J Neuroimmunol. 2011 Jun;235(1-2):1-8.
The prospects of minocycline in multiple sclerosis (Le prospettive della minociclina nella sclerosi multipla).
Chen X, Ma X, Jiang Y, Pi R, Liu Y, Ma L.
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0165572811001032

CNS Neurol Disord Drug Targets. 2009 Jun;8(3):222-31.
Neuroprotective effects of tetracyclines: molecular targets, animal models and human disease (Effetti neuroprotettivi delle tetracicline: bersagli molecolari, modelli animali e malattia umana).
Orsucci D, Calsolaro V, Mancuso M, Siciliano G.
http://www.benthamdirect.org/pages/content.php?CNSNDDT/2009/00000008/00000003/0006Z.SGM

Behav Brain Res. 2009 Jan 23;196(2):168-79.
Minocycline and neurodegenerative diseases (Minociclina e malattie neurodegenerative).
Kim HS, Suh YH.
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0166432808005500

Can J Neurol Sci. 2008 May;35(2):185-91.
Pilot study of minocycline in relapsing-remitting multiple sclerosis (Studio pilota della minociclina nella sclerosi multipla recidivante-remittente).
Zhang Y, Metz LM, Yong VW, Bell RB, Yeung M, Patry DG, Mitchell JR.
http://cjns.metapress.com/content/y238884n72082066/

Neurobiol Dis. 2007 Mar;25(3):514-25.
Multiple neuroprotective mechanisms of minocycline in autoimmune CNS inflammation (I molteplici meccanismi neuroprotettivi della minociclina nell’infiammazione autoimmune del SNC).
Maier K, Merkler D, Gerber J, Taheri N, Kuhnert AV, Williams SK, Neusch C, Bähr M, Diem R.
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0969996106002865

Mult Scler. 2007 May;13(4):517-26.
The clinical response to minocycline in multiple sclerosis is accompanied by beneficial immune changes: a pilot study (La risposta clinica alla minociclina nella sclerosi multipla è accompagnata da cambiamenti immunitari benefici: uno studio pilota).
Zabad RK, Metz LM, Todoruk TR, Zhang Y, Mitchell JR, Yeung M, Patry DG, Bell RB, Yong VW.
http://msj.sagepub.com/content/13/4/517.abstract

Clin Neuropharmacol. 2004 Nov-Dec;27(6):293-8.
The potential of minocycline for neuroprotection in human neurologic disease (Il potenziale della minociclina per la neuroprotezione nella malattia neurologica umana).
Zemke D, Majid A.
http://journals.lww.com/clinicalneuropharm/pages/articleviewer.aspx?year=2004&issue=11000&article=00007&type=abstract

Lancet Neurol. 2004 Dec;3(12):744-51.
The promise of minocycline in neurology (La promessa della minociclina nella neurologia).
Yong VW, Wells J, Giuliani F, Casha S, Power C, Metz LM.
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1474442204009378

Ann Neurol. 2004 May;55(5):756.
Minocycline reduces gadolinium-enhancing magnetic resonance imaging lesions in multiple sclerosis (La minociclina riduce le lesioni captanti da immagini di risonanza magnetica nella sclerosi multipla).
Metz LM, Zhang Y, Yeung M, Patry DG, Bell RB, Stoian CA, Yong VW, Patten SB, Duquette P, Antel JP, Mitchell JR.
http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/ana.20111/abstract;jsessionid=AE8A17D58ACE43DC1A1F44FBF89D1D2E.d03t03

Front Biosci. 2004 Jan 1;9:864-72.
Prospects for neuroprotection in multiple sclerosis (Prospettive per neuroprotezione nella sclerosi multipla).
Yong VW.
http://www.bioscience.org/2004/v9/af/1276/list.htm

Ann Neurol. 2002 Feb;51(2):215-23.
Inhibition of autoimmune encephalomyelitis by a tetracycline (Inibizione dell’encefalite allergica sperimentale da una tetraciclina).
Popovic N, Schubart A, Goetz BD, Zhang SC, Linington C, Duncan ID.

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close