Economia

Scopelliti intervenga sui corsi di Formazione, nemmeno il becco di un quattrino per i lavoratori , ad un anno dall’accordo

A quasi un anno dalla cassa integrazione, i lavoratori dell’area portuale continuano a sopportare da soli i costi della crisi del terminal , senza intravedere nemmeno i pochi euro previsti della frequenza ai corsi di formazione , soldi di provenienza comunitaria e per nulla a carico della Regione.
Si ricorda che contestualmente all’attivazione della cassa integrazione per i lavoratori della Medcenter Container Terminal, le Organizzazioni Sindacali Confederali avevano richiesto e stipulato accordi con la Giunta Regionale per la riqualificazione del personale e per poter offrire ai lavoratori un’ulteriore possibilità di formazione .La frequenza dei suddetti corsi formativi è stata altresì pensata per permettere ai lavoratori e alle loro famiglie di avere attraverso l’indennità di frequenza un emolumento che permettesse di integrare , se pur in modo marginale , una parte del mancato reddito causato dal ricorso agli ammortizzatori sociali . In una Regione come la nostra anche il “poco” aiuta .
Purtroppo ancora oggi i lavoratori non hanno avuto nessun centesimo da parte della Regione pur avendo diligentemente frequentato i corsi .


A luglio passerà un anno dalla riunione ministerile che vide lo stesso Presidente Scopelliti assumere il solenne impegno
Questa denuncia della Filt-Cgil non vuole essere la classica speculazione mediatica , ma giunge dopo l’ennesima richiesta di risoluzione del problema andata a vuoto . Per ultimo, anche nell’incontro dell’otto maggio u. s., presso Palazzo Alemanni, la Cgil aveva risollevato la questione al tavolo sul porto , ancora una volta sono arrivate rassicurazioni tutt’ora smentite dai fatti : i lavoratori non hanno ricevuto il becco di un quattrino
Chiediamo , pertanto , che sia il Presidente Scopelliti , nel rispetto dell’impegno aaunto , ad intervenire e risolvere in tempi brevi la drammatica vicenda. I lavotori e le loro famiglie , già pagano la crisi ,e non posso essere vittime della burocrazia o peggio della incapacità di chi deve provvedere .
Gioia Tauro 15.10.2012

Segreteria Cgil Piana di Gioia Tauro Segreteria Filt- Cgil Piana di Gioia Tauro

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close