Italia

Sestri Ponente: il ragazzo avvelenato all’Attilio Oddero vittima di bullismo? Forse l’acqua avvelenata da bulli

acqua mineraleA Sestri Ponente, all’istituto professionale Attilio Oddero, un ragazzo si sente male dopo aver acquistato una bottiglietta d’acqua minerale nel distributore self service presente a scuola. Il colpevole?

Una gang di bulli attiva nell’istituto? La Squadrea Mobile ha indirizzato le sue ricerche tra  i bulli  è infatti su una gang che ha già commesso furti di bevande e soldi nei distributori automatici, che si indirizzano le indagini.


Il giovane studente dell’Attilio Oddero ha 15 anni e frequenta il primo anno del corso Elettrotecnici ed è rimasto vittima di un sabotaggio ad opera di qualche bullo.
Non si tratta di un atto terroristico ma  il fascicolo per “avvelenamento di acque e di sostanze alimentari” resta aperto perché non è stata una semplice bravata come era nei piani del “branco”, ma un reato grave, per il quale sono previste pene fino a quindici anni, così scrive La Repubblica.

Intanto sono stati interrogati i gestori del distributore ed anche gli operatori che lo ricaricano. Probabilmente chi ha avvelenato l’acqua è in possesso della chiave del distributore. Però potrebbe anche essere che durante il controllo del distributore qualcuno abbia agito di nascosto e, con una siringa ha forato il fondo, ha aspirato un po’ d’acqua e ha iniettato candeggina. Poi, con un accendino ha sigillato il buco fondendo la plastica. Solo una bottiglia tra tutte quelle presenti nella scuola era stata avvelenata, ecco perchè si pensa all’atto di bullismo.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close