Scienze e Tecnologia

Un terremoto al Sud? Ecco perchè non si può prevedere

Un terremoto al Sud? Ecco perchè non si può prevedere
Reggio Calabria 1908

Nel web le notizie corrono veloce ed ora tutti temono il grande terremoto al Sud. Eppure sembra proprio che l’evento non sia prevedibile. Il big one che potrebbe colpire il Sud Italia e nell’esattezza una zona tra la Campania e la Sicilia esiste? E’ prevedibile?

Secondo quello che ha dichiarato al Corriere della Sera, il direttore dell’Ingv di Catania Domenico Patané: il terremoto non si può prevedere. O meglio non sarebbe possibile prevedere un terremoto catastrofico per il Sud di Italia. Così  sostiene il dottor Patanè.Per Patanè “Non c’è un previsione deterministica, cioè con luogo, data e ora esatta dell’evento. Oggi la scienza ufficiale, quella sismologica, non è in grado di farla.  Dovrebbe prevedere l’evacuazione per diversi mesi di diversi milioni di abitanti”.

Anche il professor Giuseppe Giunta docente di Geologia strutturale dell’Università di Palermo concorda con la tesi di Patanè infatti ha dichiarato al Palermotoday: “Non si può con certezza prevedere un terremoto e comunque è sbagliato farlo in un momento di emergenza come questo”.  Giunta prosegue la sua spiegazione: “Il metodo di ricerca si basa su due algoritmi che individuano nell’attività tellurica i precursori di un terremoto. Ma si tratta di studi che dal probabilismo si avviano al determinismo e che non possono mai dare dati precisi sul tempo, sullo spazio e men meno che sulla magnitudo”“E’ necessario mobilitarsi per imparare a vivere e convivere con i terremoti . E’ necessario fare degli investimenti in particolare per mettere in sicurezza i centri storici che causa dei terremoti subiscono spesso danni irreparabili”.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close