EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Banca Network blocca i bancomat ed i conti dei correntisti. E’ terrore

Un appello ci giunge dalla rete, così recita, ” io madre di due figlio ho 10 euro nel portamonete, mi hanno bloccato tutto senza nemmeno darmene cenno. Ho dovuto aprire un altro contro per evitare che anche il prossimo stipendio mi venisse rubato , ho dovuto avvisare la proprietaria della casa dove abito perchè non ho nemmeno un euro. Ho risparmiato i soldi per i miei figli eppure mi hanno bloccato il conto ..non posso fare bonifici e non mi permettono nemmeno i rid

La banca dove la persona che manda l’appello ha il conto è la Banca Network. E’ una banca che ha deciso di bloccare le transazioni per almeno un mese creando disagi per tutti i clienti.


Intanto nel sito della banca in oggetto si legge : “In data 31 maggio 2012 i Commissari straordinari di Banca Network Investimenti S.p.A., in amministrazione straordinaria (MI), con il parere favorevole del Comitato di Sorveglianza e previa autorizzazione della Banca d’Italia, hanno deliberato la sospensione del pagamento delle passività di qualsiasi genere, ai sensi dell’art. 74 del d.lgs. 1° settembre 1993, n. 385 (TUB), per il periodo di un mese. La sospensione non comprende gli strumenti finanziari della clientela.

La misura si è resa necessaria per fronteggiare la situazione di difficoltà della banca.

Gli Organi straordinari di Banca Network Investimenti S.p.A., intermediario aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, stanno definendo un piano di soluzione della crisi che, al fine di salvaguardare i diritti della clientela, contempla l’intervento della Consultinvest SIM e del gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna.”


Ma come fanno i correntisti?

Banca network investimenti ha come azionisti nomi di primo piano del mondo finanziario:Aviva, Banco Popolare, De Agostini e Sopaf.source.

La paura è tanta, i correntisti sono rimasti senza liquidità e senza risparmi. Si teme che il blocco dei conti e dei bancomat indichi la morte della Banca Network. Attiveranno il procedimento per la liquidazione coatta.

Forse i dipendenti saranno licenziati e i correntisti potrebbero essere soccorsi con  l’intervento del Fondo interbancario di tutela dei depositi che garantisce una copertura fino a 100 mila euro.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com