EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Imu: a Ghilarza assemblea pubblica per orientare i cittadini

Organizzata dall’Amministrazione Comunale di Ghilarza, martedì 5 giugno si è tenuta all’Auditorium “Aldo Moro” una importante e partecipata assemblea pubblica sull’Imposta Municipale Propria (I.M.U.).
Un’imposta calata dall’alto che obbliga tutti i Comuni ad assumere un ruolo di esattori per conto dello Stato. A questo principio, in Consiglio Comunale si è già espressa la totale contrarietà. Denunciata anche a livello nazionale dai Comuni Italiani attraverso l’Anci.
All’incontro, adeguatamente pubblicizzato con apposite locandine e con il servizio Sms InfoComune hanno preso parte numerosi cittadini che hanno così avuto tutte le informazioni e delucidazioni riguardanti l’imposta.
Nella sua premessa il Sindaco Stefano Licheri ha spiegato che il Comune ha applicato le aliquote indicate dal Governo nazionale per tutti i cittadini italiani, evitando di aumentarle e semmai, nel mese di settembre, una volta accertato il gettito fiscale di competenza del Comune si potrebbe valutare un alleggerimento dell’imposizione per i fabbricati commerciali ed artigianali.
E’ importante sapere che le recenti Circolari Ministeriali obbligano tutti i Comuni ad applicare le aliquote di base previste dall’art. 13 del D.L. 201/2011: Abitazione principale e pertinenze 4 per mille Fabbricati rurali ad uso strumentale 2 per mille
Tutti gli altri immobili 7,60 per mille
Il Funzionario Responsabile dell’Ufficio Tributi ha illustrato in maniera precisa e dettagliata tutti gli elementi propri dell’imposta, quali sono i soggetti passivi, gli immobili soggetti all’imposta, la base imponibile, la misura della detrazione, il calcolo e le modalità di pagamento. Ha dato le risposte tecniche alle tante domande poste dagli utenti ed ha simulato il calcolo dell’I.M.U. con l’utilizzo del
programma in video proiezione.
Queste informazioni sono riportate in modo chiaro nella mini guida per il cittadino realizzata dall’ufficio tributi (vedi l’allegato scaricabile) a disposizione anche in Comune.
Un altro strumento molto utile è il programma di calcolo dell’imposta, installato nel sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.ghilarza.or.it attraverso il quale, inserendo la rendita della propria abitazione, immobile o fabbricato si determina l’imposta da pagare, l’importo delle rate e la stampa dell’F24 (modello per il pagamento).
Nel comunicare che il Servizio Tributi del Comune di Ghilarza rimane a disposizione dei cittadini per i necessari chiarimenti richiesti, si ricordano le seguenti informazioni di carattere generale:
Per l’abitazione principale spetta una detrazione d’imposta di 200 Euro;
• Compete una ulteriore detrazione di 50 euro per ogni figlio di età inferiore a 26 anni,
dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’abitazione principale;
• L’imposta, una volta determinata non potrà essere pagata in una sola soluzione;
• Il versamento dell’imposta può eseguirsi in banca o presso gli uffici postali
esclusivamente a mezzo F24;
• Non è dovuto il versamento se l’imposta per l’intero anno è inferiore ai 10 Euro.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com