Scienze e Tecnologia

Terremoto di Ravenna e tsunami nell’Adriatico. Possibile?

Terremoto di Ravenna e tsunami nell'Adriatico. Possibile? Tsunami? Quando si parla di tsunami di questi tempi il pensiero corre al vulcano Marsili ed al Tirreno, si analizzano e si studiano le ipotetiche situazioni che potrebbero andare a crearsi in una determinata zona del Mediterraneo.

E se lo tsunami partisse in Adriatico?

Oggi le scosse che sono giunte nel ravennate provenivano dall’Adriatico,  il  6 giugno le scosse registrate sono chiare, un terremoto del 4,5 di magnitudo ad est di Ravenna, nel Mar Adriatico, a 25,6 km di profondità.

Terremoto in mare?

Tsunami?

Potrebbe essere in arrivo uno Tsunami? Molti se lo chiedono! Speso capita che gli tsunami siano causati da terremoti marini, ma negli ultimi casi, gli tsunami del Giappone e di Sumatra avevano visto un sisma marino di una magnitudo superiore al 7.2.

In Italia e nel Mediterraneo sismi originati dal mare con conseguenze simili allo tsunami si registrano nei secoli ma tutti nell’area del Tirreno, mentre mai nell’Adriatico se non, come riporta Focus, l’evento del  luglio del 1627, quando un sisma molto forte verificatosi in Puglia produsse uno tsunami che interessò un tratto di costa nel Gargano e a Manfredonia le onde raggiunsero i 2,5 metri.

Altri maremoti piuttosto significativi si sono verificati nelle coste della Romagna e delle Marche: nel marzo del1875 uno tsunami provocò inondazioni a Rimini, Cervia, Cesenatico, Pesaro e Ancona e nell’ottobre del 1930 onde di tsunami crearono danni alle imbarcazioni ad Ancona.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close