EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Terremoto: quando termina?

terremotoScosse, scosse, scosse. In meno di 10 giorni 3 scosse potenti, la prima il 20 maggio  con una magnitudo di 5,9 di magnitudo la secondo il  29 maggio con una magnitudo di 5,8 la terza, il 3 di giugno con una magnitudo di  5,1. Nel contempo le zone terremotate registrano quotidianamente decine di scosse.

Un terremoto senza fine, la scienza più volte sottolinea che si tratta di assestamenti ma non tutti gli esperti iniziano ad avere lo stesso parere sulle scosse di assestamento c’è chi sostiene siano in corso ulteriori spostamenti. I sismologi comunque già da l 20 maggio sottolineavano la possibilità di nuovi sismi forti anche perchè nemmeno la scienza contemporanea può sapere effettivamente quanta sia l’energia conservata nel sottosuolo.


Attualmente sembra che il terremoto emiliano sia la conseguenza dello scontro tra la placca africana con quella euroasiatica, in tal senso, sembra reale che la pianura Padana sia destina a scomparire, e che gli Appennini si uniranno alle Alpi.

 Nemmeno la scienza può fare previsioni.Pare che sismi analoghi si siano già realizzati non in temi recenti, e, per l’Emilia si parla del 1570 quando Ferrara venne quasi rasa al suolo.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com