EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vulcano Marsili: uno tsunami per il comparto turistico , causato dai links sulla rete

Vulcano Marsili: uno tsunami per il comparto turistico , causato dai links sulla reteE’ possibile che la paura del vulcano Marsili provochi uno tsunami? Uno tsunami prevedibile potrebbe essere quello sul comparto turistico perchè il ritorno dell’attività nel Marsili fa veramente paura.

A lanciare l’allarme è stato il professore Franco Ortolani, ordinario di Geologia e Direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio, Università di Napoli Federico II.

Ma se l’allarme lanciato da Ortolani non è stato recepito dalle istituzioni cosa diversa ha fatto il popolo del  web che ha iniziato a linkare e likeare il pericolo Tsunami del Marsili provocando una vera e propria ondata di falsa informazione.

Secondo il professore Ortolani un ritorno all’attività vulcanica del Marsili potrebbe portare anche ad uno tsunami, maremoto di forte intensità che potrebbe colpite le isole Eolie ma non solo anche le coste della Campania, della Calabria e della Sicilia nelle province di Palermo e Messina.

Dopo le scosse nel Golfo di Policastro la paura è cresciuta a dismisura, “In caso si verifichi un’onda anomala che potrebbe investire il Cilento, Marina di Ascea non ha una sola via di fuga. Infatti oltre all’ingresso principale per un evento del genere si può utilizzare via del Mare, via Penino e in località Scogliera la stradina che sale fino allo Sporgente. Il Marsili è abbastanza lontano per cui ci dovrebbe dare il tempo di evacuare in assoluta tranquillità senza che però si creino ingorghi e inutile caos. Per il Marsili niente di nuovo persistono tutte le possibili fonti di pericoli che caratterizzano il territorio circondato da strutture sismogenetiche e tsunamigeniche. Il vero problema è essere pronti ad affrontare i pericoli che prima o poi, purtroppo, giungeranno. Strutture antisismiche, organizzazione efficace di protezione dei cittadini non solo da sismi e tsunami ma anche dal rischio idrogeologico e vulcanico”.


Cosi la paura nel web è cresciuta a dismisura e qualche buontempone ha creato links che girano su fb veramente da paura. Questo pare possa ledere in modo grave il comparto turistico.

Intanto però il vulcanologo Franco Italiano dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha dichiarato: “Non c’è nessun allarme tsunami. Non ci sono rischi di grosse frane, non ci sono depositi da tsunami sulla terra ferma e il Marsili ha una copertura sedimentaria che dimostra che l’ultima eruzione risale a molto tempo fa. Dunque non ci sono allarmi reali. Si tratta di un’attività controllata che non genererebbe alcun tipo di rischio. C’è una commissione italiana che è stata incaricata di valutare l’attività dei vulcani sommersi, qualora ci fosse un rischio concreto per il Marsili verrebbe ovviamente adottata una attività di monitoraggio costante”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com