Società

Alassio: all’Ara Village scultura e fotogragia

Alessandra Pischedda
Alessandra Pischedda, foto Almansi

ALASSIO- Sarà una mostra di fotografia e scultura ad inaugurare la stagione culturale estiva dell’Ara Village ad Alassio. Le iniziative vengono organizzate con la collaborazione del Centro Culturale Paraxo che ha sede proprio all’interno del prestigioso centro internazionale situato sulle alture di Alassio. “ Bianco e Nero” è il titolo della mostra di Tomas Friedman e Renza Sciutto, dedicata all’arte africana. L’inaugurazione è in programma venerdì 20 luglio, alle ore 19 e 30. A presentare le opere e gli artisti saranno Anna Alberghina e Bruno Albertino.
Nel corso della serata verrà presentato anche uno spettacolo di Danza Contemporanea con Irene Ciravegna, Ilaria Cozzani e Monica Tobia. L’ evento è organizzato con la collaborazione del Lions Club Alassio- Baia del Sole. La Pischedda ha anche annunciato le prossime iniziative del CCP e del Centro artistico internazionale dell’Ara Village ad Alassio ( via Rangè 99):“ Il nostro centro – ha detto la Pischedda- che si propone di promuovere incontri con personaggi del mondo dell’arte, organizzare corsi e stage, ha soprattutto lo scopo di stimolare la curiosità di tutti coloro che vorranno visitarlo e di offrire un ambiente ideale alla riflessione ed all’ispirazione per gli artisti ospiti negli ateliers”. Durante l’estate verranno proposti altri incontri con personaggi di rilievo del mondo dell’arte, corsi di ceramica, vetrofusione, fotografia ed altre interessanti opportunità. “ Le nostre iniziative- conclude la Pischedda- hanno lo scopo di creare un luogo di aggregazione e di incontro per gli alassini e per tutto il comprensorio. Per questo oltre ad ospitare artisti e mostre abbiamo pensato di organizzare stage e brevi corsi che siano di stimolo per residenti e turisti. Per questo poi durante l’estate ospiteremo iniziative di vario genere: da eventi d’arte, a visite naturalistiche, da incontri con personaggi dell’arte e della cultura a concerti e balletti”. Una serie di proposte interessanti dunque e rivolte non solo agli appassionati dell’arte: “ Per quasi vent’anni – dice Augusto Andreini, noto collezionista ed esperto d’arte – iniziative analoghe vennero realizzate a Boissano presso il centro Jeanneret, che fu meta di studiosi, artisti e galleristi di tutto il mondo. Vi collaborarono e lavorarono alcuni fra i più grandi artisti contemporanei e ricordo memorabili mostre su Picasso, Mirò, Giacometti, Fontana, Wahrol e Pistoletto. Sono certo che anche l’Ara Village di Alassio, con la collaborazione del Centro Culturale Paraxo, grazie all’entusiasmo ed alla capacità creativa di Renza Sciutto ed all’impegno organizzativo e promozionale di Alessandra ed Antonello Pischedda, si svilupperanno tutti gli elementi e gli ingredienti necessari affinché si realizzi un ambiente altrettanto creativo, stimolante e vivace di quello che fu il centro di Boissano”.
CLAUDIO ALMANZI

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close