Economia

Caso Lattarulo: quel che non si conosce

Maurizio LattaruloMaurizio Lattarulo in qualche giorno è diventato un caso anche e sopratutto grazie alla diffusione della notizia online, ha dichiarato di non sentirsi nè essere un delinquente perchè ha scontato la pena, così dichiara  su La Repubblica: “Non sono più un delinquente. Sono stato condannato per associazione a delinquere, ho scontato la mia pena. Poi riabilitazione e laurea in Scienze umanistiche. Ora sono come tutti gli altri”.

Dopo le consulenze per la giunta capitolina ora Maurizio Lattarulo noto  Provolino,è proprietario di un ristorante. E’ a La Repubblica che Lattarulo dichiara: “Sono stato contattato dalla Belviso dopo averla conosciuta al XII municipio nel 2005. Mi ha chiesto di collaborare con lei alle Politiche sociali nel 2008 e io ho accettato”.

Non solo ha anche dichiarato di non essere mai entrato in contatto con Gianni Alemanno e tanto meno di non conoscerlo nemmeno in gioventù, per altro ha persino sottolineato di non aver mai subito una condanna  per l’appartenenza ai Nar. Ed ha persino spiegato la sua attività legata alla Banda della Magliana, infatti Lattarulo è stato condannato solo per associazione a delinquere ma nè per racket, usura o quanto altro.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close