Economia

CGIL Piana di Gioia Tauro: solidarietà all’assessore Muià di Polistena

Ancora una volta si è costretti a esprimere solidarietà per un attentato gravissimo ai danni di un giovane amministratore democratico .
Tocca indignarci ,chiedere, in modo vibrato, l’intervento delle istituzioni e di quanti per le responsabilità che rivestono dovrebbero non solo reprimere quanto è accaduto, ma anche assicurare alla giustizia gli esecutori .
Si deve pretendere , in primis , che tutto quanto sta accadendo possa essere prevenuto con le giuste attività di controllo,sicurezza e, principalmente, con politiche e misure sociali che siano d’ antidoto alla violenza mafiosa e criminale.
Venerdì è dovere di ogni cittadino onesto partecipare alla manifestazione pubblica di solidarietà ; stringerci in una catena umana intorno al giovane assessore e a tutta l’amministrazione di Polistena .
Ribadire, che continua la caduta verso il basso della Piana di Gioia Tauro e che nulla si sta facendo per rialzare la china da una così grave degrado civile , economico e sociale ,è necessario e scontato ; si rischia ,infatti di apparire facili profeti .


Certamente, il susseguirsi del peggiorare delle condizioni di vita incide molto nel diffondersi della cultura della violenza . La perdita giornaliera di posti di lavoro e l’allontanarsi continuo di ogni speranza di ripresa consegnano i nostri giovani alle promesse di facili fortune offerte dalla ndrangheta.
Nella nostra terrà riceve maggiore invidia una manovale delle cosche che gira su un suv ultimo grido , piuttosto che un giovane laureato con lode anche perché, questo, è spesso squattrinato e disoccupato… viva l’ingiustizia morale e sociale
Paghiamo, oggi, l’eredità pesante del berlusconismo che ha aumentato il divario tra il nod e il sud creando quelle fertili condizioni di povertà diffusa che costituiscono l’humus ottimale per far crescere meglio la ‘ndrangheta e per far attecchire quella subcultura mafiosa ad essa annessa che sta alla base di quell’agire che ha portato all’attentato terroristico dell’altra sera .
A Polistena, il 6 luglio chiederemo a tutta la popolazione di lanciare, intorno al valore della legalità, un appello al governo nazionale affinchè si ascolti la richiesta di aiuto degli onesti pianigiani . Crescita, sviluppo e occupazione ,subito, come risposta al dilagare della violenza e della barbarie

Gioia Tauro , 3 luglio 2012

La Segreteria della Cgil della Piana di Gioia Tauro

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close