Esteri

Dopo Rossella Urru, a quando Giovanni Lo Porto libero?

Dopo Rossella Urru, a quando Giovanni Lo Porto libero?Rossella Urru è finalmente tornata in Sardegna, a Samugheo. Per la liberazione della giovane, estenuanti e lunghe trattative, speranze, commozione, disperazione. Il volto della giovane donna di Sardegna per mesi è campeggiato su quasi tutti i municipi di Italia, in ogni dove spuntava l’appello liberate Rossella, il web ha fatto la sua parte con gruppi, appelli e quanto altro. Una giovane donna in una marea di sabbia sud sahariana, ha commosso l’Italia del web 2.0.

Ma oltre Rossella Urru, in mano ai rapitori c’è ancora un altro giovane. Giovanni Lo Porto, palermitano. Per lui forse meno movimento e più silenzio. E’ Rossella a ricordare il rapimento di Giovanni Lo Porto e, finalmente il giovane torna ad occupare pagine di cronaca.

Dove è Giovanni?
Giovanni Lo Porto, giovane cooperante siculo è stato rapito in Pakistan il 19 gennaio scorso.

Al momento del rapimento il giovane era   con un collega tedesco in Pakistan, il fatto sarebbe avvenuto nella località di Multan (Punjab). Da quel che è dato sapere, l’uomo sarebbe nelle mani del gruppo talebano Tehrik-e-Taliban Pakistan, capeggiato da Hakimullah Mehsud.

Di Giovanni Lo Porto le notizie scarseggiano, intanto c’è da segnalare anche il fatto che il giovane è l’ultimo italiano rapito.

Le ultime notizie sul giovane sono di qualche mese fa, è Globalist a riportare che Giovanni Lo Porto e Bernd Johannes,tenuti per mesi non lontano da Lahore, sarebbero stati trasferiti a circa 4 ore di macchina da Lahore, in direzione nord, un’area tribale, dove non c’è libertà di movimento per un estraneo. Un’area nella quale, ovviamente, non esiste una copertura né per cellulari che per telefoni satellitari.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close