EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In Uruguay si legalizzano le droghe leggere, in Italia prosegue il dibattito

marjuanaLa notizia di pochi giorni fa è che l’Uruguay si appresta ad essere il primo stato dall’America Latina nel quale la marijuana sarà legalizzata. A parte il dibattito che si sta tenendo anche in Italia sulla possibilità di una legalizzazione delle droghe leggere, la notizia desta particolare interesse se si considera che si parla di un paese del continente dilaniato dal narcotraffico dal quale proviene gran parte della droga che si consuma anche in Europa.

Se fino ad ora è stato possibile acquistare prodotti reperibili nei vari shop online e smartshop (inclusi i gadget e gli integratori), in futuro, secondo le intenzioni del governo di centrosinistra di Montevideo, sarà possibile anche acquistare cannabis in maniera completamente legale e non solo su internet. Il tutto verrebbe regolamentato attraverso l’istituzione di apposite strutture, dove sarebbe reso possibile l’acquisto e il consumo di marijuana. Inoltre il disegno legge prevede che venga posto un limite mensile all’acquisto di sigarette a base di erba.

Lo stesso Presidente della Repubblica uruguagia José Mujica ritiene che tale misura farebbe di fatto diminuire il consumo di droghe pesanti (in particolar modo un derivato della cocaina) e contribuirebbe a smantellare le associazioni di narcotrafficanti, che, nonostante le lotte trentennali intraprese da alcuni Stati, non hanno fatto altro che potenziarsi nel corso degli ultimi anni.

La decisione della piccola repubblica sudamericana, tuttavia, non è stata accolta positivamente da altri paesi: in particolar modo Colombia, il paese dei “cartelli della droga”, e Messico lamentano che avrebbe maggior rilievo una decisione presa all’unanimità dai paesi dell’America Latina. Ma francamente questo sembra pura utopia: la decisione dell’Uruguay, pertanto, rappresenta una svolta e un passo deciso.

E, come accennato, anche in Italia si sta discutendo sulla possibilità di procedere verso la legalizzazione delle droghe leggere. Il nostro paese è al vertice in Europa per il consumo di droghe e, come sottolineato da un gruppo di intellettuali capeggiati da Roberto Saviano, la legalizzazione delle droghe leggere permetterebbe lo smantellamento del racket del narcotraffico in Italia, che è completamente nella mani delle mafie.

La crescente popolarità di negozi online quali Zamnesia non fa altro che dimostrare come una lotta di stampo proibizionista non potrà mai portare ad una cancellazione del mercato delle droghe, in un Paese dove quattro milioni di abitanti si dichiarano fumatori di cannabis.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com